Comincia il tempo dei viaggi e mi fa piacere, per questa settimana, ricordare quello che il Professore ci raccomandava con una
Pillola nutrizionale a cura del Prof. Pietro Migliaccio

Ci si sposta in macchina per le vacanze, viaggi lunghi o viaggi talvolta brevi per congiungersi con la famiglia al mare o ai monti; spesso spostamenti, sempre in macchina, per il week-end. Come mangiare?

Per i viaggi lunghi si consiglia una buona colazione all’italiana: latte e caffè, biscotti oppure fette biscottate oppure pane e marmellata e succhi di frutta; a metà mattina un caffè oppure un cappuccino ed un cornetto se non avete problemi di linea; a pranzo un secondo piatto a piacere, dal pesce alla carne, preferendo le carni bianche, un contorno di verdure e poco pane; a metà pomeriggio uno spuntino con crackers, caffè o un gelato. Sono banditi gli alcolici, i cibi fritti, gli alimenti grassi. Insomma piccoli pasti con alimenti facilmente digeribili.

Attenzione alle medicine che possono rallentare i riflessi. Se avete un po’ di sonnolenza: un caffè, una passeggiata e, perché no, una dormitina. Meglio arrivare un po’ più tardi, ma indenni. Una volta arrivati la cena può essere libera e si pur bere un buon bicchiere di vino o di birra secondo i gusti di ciascuno.

Se si parte nel tardo pomeriggio, per un percorso tra 1 e 3 ore, prima di mettersi al volante è necessario un piccolo spuntino per evitare crisi ipoglicemiche, cioè stanchezza, sonnolenza e con il colpo di sonno sempre in agguato. Buon viaggio e prudenza nel mangiare per guidare meglio.”
Buone vacanze
Dott.ssa Maria Teresa Strumendo Migliaccio