04 Pillola_Cosa mangiare con il caldo?

Rubrica a cura della Dott.ssa Maria Teresa Strumendo Migliaccio

Approfittiamo di questo periodo estivo per mangiare tanta frutta e verdura che ci aiutano a introdurre antiossidanti, vitamine e sali minerali. Vi propongo alcuni esempi di piatti estivi, freschi e gustosi!

Un piatto di bresaola, rucola e scaglie di parmigiano, condito con olio extravergine di oliva; il tutto accompagnato da due, tre grissini o pane e una porzione di frutta di stagione. Un pasto gradevole, appetitoso e colorato!                    

Un altro piatto fresco, ideale per un pranzo leggero,  è il  prosciutto crudo con qualche fettina di melone, accompagnato da grissini o crackers e  infine 2-3 fichi o un frutto di stagione.

La tipica Caprese, piatto che amiamo gustare durante l’estate, fresca e saporita con mozzarella, fette di pomodoro condite con olio extravergine di oliva, qualche fogliolina di basilico. Si può finire il pasto con una porzione di frutta.

Per chi non vuole eccedere con le calorie, suggerisco le giuste quantità per sostituire il pasto in modo equilibrato:

Bresaola gr. 40 (Kcal 60), rucola a piacere (Kcal 60), scaglie di Parmigiano gr. 30 (Kcal 120), un cucchiaio di olio svo (Kcal 90), 2-3 Grissini (Kcal 50) e una porzione di frutta di stagione (Kcal 70) per un totale di 450 Kcal.

Prosciutto crudo gr. 70 (Kcal 175), melone gr. 400 (Kcal 140), 2-3 Grissini (Kcal 50) e una porzione di frutta di stagione (Kcal 70) per un totale di 435 Kcal.

Mozzarella gr. 100 (Kcal 250), pomodori gr. 300 (Kcal 60), un cucchiaio di olio svo (Kcal 90),  e una porzione di frutta di stagione (Kcal 70) per un totale di 470 Kcal.

Per gli amanti dei primi piatti , propongo la pasta fredda e l’insalata di riso. Una porzione di pasta condita con pomodori pachino, mozzarelline, qualche oliva nera e olio extravergine di oliva oppure l’immancabile insalata di riso, che mette d’accordo tutti i palati e che può essere condita con gamberetti, verdure sott’aceto, oppure la classica con uova sode, wustel, cubetti di prosciutto cotto, tonno e verdure varie.  Sempre per chi è attento alle calorie, suggerisco le giuste quantità:

Pasta g 60 (Kcal 210), pomodori pachino g 300 (Kcal 60), un cucchiaio di olio evo (Kcal 90), 2-3 mozzarelline o una scatolina di tonno sott’olio sgocciolato da g 80 (Kcal 60) e una porzione di frutta di stagione (Kcal 70) per un totale di 490 Kcal

Riso g 60 (Kcal 210), gamberetti  g 50 (Kcal 50), Un cucchiaio di olio evo (Kcal 90), verdure sott’aceto g 200 (Kcal 50) e una porzione di frutta di stagione (Kcal 70) per un totale di 470 Kcal.

Buon fine settimana!

Se avete una domanda o una curiosità nutrizionale potete scrivere al mio nuovo indirizzo di posta: mariateresastrumendomigliaccio@gmail.com e sarò lieta di rispondere con la pubblicazione di una Pillola Nutrizionale ‘personalizzata’.

Usare l’indirizzo di posta elettronica solo per la rubrica Pillole. Per tutte le altre comunicazioni (appuntamenti, visite ecc) contattare esclusivamente la segreteria dello studio medico.

NEWS Pillole Nutrizionali – Rubrica a cura della dott.ssa Maria Teresa Strumendo Migliaccio

A volte nubi improvvise, magari del tutto impreviste, possono minacciare anche il più azzurro dei cieli ma, come scrisse Elsa Morante, “non sempre le nuvole offuscano il cielo: a volte lo illuminano” e il sole, anche se momentaneamente nascosto, poi riesce sempre. Ed è con questo spirito che in questo momento, in cui timidamente ci riaffacciamo alla vita di tutti i giorni, ho il piacere di riprendere e dare seguito alla rubrica Pillole Nutrizionali: un piccolo progetto che quasi scherzosamente avevamo pensato ed in parte avviato, insieme con mio marito il Prof. Pietro Migliaccio, per tutti i nostri pazienti. La rubrica era stata pensata come uno spazio nel quale i dubbi più comuni che accompagnano un regime di dieta, e non solo, potessero trovare spazio e immediata risposta anche fuori dalle visite ufficiali. A cadenza settimanale dunque, potrete seguire le Pillole Nutrizionali sui temi che l’esperienza mi insegna essere quelli che più vi interessano: brevi consigli da leggere ‘al volo’ in qualsiasi momento della giornata, per imparare a gestire, e concedersi, alcune piccole ‘voglie’ alimentari. Ho scelto questo modo leggero di affrontare l’argomento come mio personale augurio per tutti e per ricordarvi con affetto quello che il Prof. diceva sempre con allegria: “il cibo deve essere anche gratificazione”.

Se poi avete una domanda o una curiosità potete, da oggi, scrivere al mio nuovo indirizzo di posta: mariateresastrumendomigliaccio@gmail.com e sarò lieta di rispondere con la pubblicazione di una Pillola Nutrizionale ‘personalizzata’.

Dott.ssa Maria Teresa Strumendo Migliaccio

Usare l’indirizzo di posta elettronica solo per la rubrica Pillole. Per tutte le altre comunicazioni (appuntamenti, visite ecc) contattare esclusivamente la segreteria dello studio medico.

Fave e Pecorino: il 1° Maggio romano

Fave e Pecorino rappresentano il classico binomio culinario del pranzo del 1° Maggio, tipico di Roma e del Lazio, ma ormai diffuso sul territorio del nostro Paese e non c’è gita primaverile fuori porta che non li proponga, spesso in abbinamento a salumi, pane casereccio e una buona bottiglia di vino rosso. Anche se quest’anno non sarà possibile uscire per la classica scampagnata e trascorrere in compagnia di amici e familiari questa festa, le tradizioni vanno rispettate e quindi fave e pecorino non potranno mancare sulla nostra tavola imbandita.

Puoi leggere qui tutto l’articolo

Stanchezza primaverile: che cosa fare? consigli alimentari e rimedi utili per ricaricare le energie

E’ scattata l’ora legale e le lancette dell’orologio un’ora in avanti provocano una vera “rivoluzione” per il nostro organismo che reagisce accusando stanchezza, sonnolenza, cambiamenti dell’umore, difficoltà di concentrazione. L’arrivo della primavera, tanto amata da molte persone perché riporta sole, tepore, fiori e colore spesso è la causa indiretta dell’insorgenza di questa sintomatologia nota come “stanchezza stagionale”.

Qui alcuni consigli utili

Consigli per l’attività fisica ai tempi del coronavirus: buon allenamento a tutti!

Con un moderato impegno cardiocircolatorio si possono seguire correttamente le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sull’attività fisica da svolgere per mantenere o migliorare il proprio stato di salute. Il segreto in questo periodo sarà quello di cercare di mantenere un’attività fisica ottimizzando lo spazio a disposizione.

Se vuoi saperne di più, leggi tutto l’articolo

 

Schema alimentare per la Pasqua 2020

Ecco lo schema da seguire per il periodo di Pasqua. Raccomandiamo  di continuare a rispettare le regole per l’emergenza sanitaria e di rimanere a casa anche durante la Settimana Santa. Auguriamo a tutti una Serena Pasqua e… andrà tutto bene.

Giovedì 9 Aprile 2020 – dieta di base
Venerdì 10 Aprile 2020 – dieta di compenso

Sabato 11 Aprile 2020 – un pasto come da dieta di compenso l’altro pasto come da dieta di base

Domenica 12 Aprile 2020 – dieta libera e Buona Pasqua
Lunedì 13 Aprile 2020 – dieta libera e Buona Pasquetta
Martedì 14 Aprile 2020 – dieta di compenso

Da Mercoledi 15 Aprile 2020 continuare con la dieta di base