Dieta settimanale per golosi di gelato - Migliaccio Nutrizione

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagine Diete

Diete

Dieta settimanale per golosi di gelato

a cura del Prof. Pietro A. Migliaccio

Le vacanze al mare sono sempre più vicine e quindi anche il tempo di indossare il costume da bagno; anche la montagna richiede pantaloni corti o lunghi, possibilmente con taglie verso il basso.

E’ necessario perdere qualche chilo, ma come fare con questo caldo e la voglia di gelato? Ebbene, ecco per voi una dieta senza petto di pollo, bistecca, pesce lesso e verdura tutti i giorni, ma varia, gratificante e con tanti gelati.

Da seguire per una settimana e forse più; è adatta per donne ed uomini dai 16 ai 70 anni ed oltre. Può essere seguita anche a settimane alterne. E’ sconsigliata per i diabetici, ma solo per prudenza.

Vi proponiamo una dieta che dovrebbe fare al vostro caso, ma tengo a precisare che la magrezza è un problema che riguarda un numero sempre maggiore di persone.

Le cause sono varie e debbono essere attentamente valutate dal medico-nutrizionista prima di iniziare una terapia dietetica.

Vi sono le magrezze dovute a cattiva alimentazione, ad errate abitudini e a dispendi energetici molto elevati e/o introiti non adeguati.

In tal casi bisogna prescrivere una dieta equilibrata ed ipercalorica, cioè una quantità di calorie maggiore rispetto alle esigenze del soggetto.

In questo esempio di dieta generale ipercalorica si può invertire il pranzo con la cena.

Dieta settimanale ipocalorica di circa 1100/1200 kcal giornaliere

Lunedì

Colazione

un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.

Metà mattina

due albicocche o un succo di frutta.

Pranzo

Un gelato confezionato del tipo biscotto o cornetto;
oppure
cocomero g 400 o una pesca.

Pomeriggio

Un ghiacciolo.

Cena

Secondo piatto: bresaola g 80;
Contorno: rughetta, quantità a piacere;
Olio: un cucchiaino extravergine di oliva;
Pane: g 40 o un pacchetto di crackers da g 25.

Martedì

Colazione

uno yogurt da g 125 anche alla frutta da latte parzialmente scremato;
g 20 di cereali.

Metà mattina

una banana o una pesca.

Pranzo

una coppa di macedonia con gelato alla crema e/o con panna; una, due cialde.

Pomeriggio

un Frozen yogurt piccolo alla frutta.

Cena

Pesce arrosto con patate:
un’orata o una spigola o un rombo con g 200 di patate;
Condimento e spezie secondo i propri gusti.

Mercoledì

Colazione

un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, tre biscotti (g 30 circa).

Metà mattina

g 200 di ananas o una pesca.

Pranzo

Prosciutto e melone:
prosciutto crudo g 80;
melone g 500;
pane g 40 o un pacchetto di crackers da g 25.

Pomeriggio

due bon bon.

Cena

una coppa di gelato con due cialde.
Più tardi: un frullato preparato con latte 1,8% (parzialmente scremato) e g 250 di frutta fresca di stagione.

Giovedì

Colazione

un succo di frutta;
una tra le vostre merendine preferite.

Metà mattina

una pera o una pesca.

Pranzo

Un cono di gelato artigianale secondo i gusti ed i desideri di ciascuno, anche con panna;

Pomeriggio

un pacchetto di crackers da g 25 o g 200 di ciliege.

Cena

Secondo piatto: una coscia di pollo con sovraccoscia senza pelle;
Contorno: insalata o melanzane, quantità a piacere;
Condimento: due cucchiaini di olio extravergine di oliva;
Pane: g 40;
Un ghiacciolo.

Venerdì

Colazione

un the freddo e tre biscotti (g 30 circa).

Metà mattina

un succo di frutta.

Pranzo

* una granita di caffè con panna; due cialde (* ricordarsi che contiene caffeina).

Pomeriggio

melone g 200 o g 400 di cocomero.

Cena

Insalata caprese:
mozzarella light g 60;
pomodori, quantità a piacere;
condimento: due cucchiaini di olio,
basilico ed altre spezie a piacere;
Pane: g 40.

Sabato

Colazione

un cappuccino ed una brioche.

Pranzo

due pomodori con il riso, cucinati secondo le proprie abitudini;
Un’insalata verde mista condita con un cucchiaino di olio.

Pomeriggio

un frozen yogurt piccolo alla frutta o una granita al limone.

Cena
al ristorante o a casa

Una porzione di spaghetti alle vongole o di risotto alla pescatora;
un semifreddo.

Domenica

Colazione

un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato) con quattro fette biscottate e due cucchiaini di marmellata.

Pranzo

Primo piatto: una porzione di insalata di riso o di pasta fredda.
Frutta: cocomero g 400 o melone g 200;
un sorbetto al limone.

Pomeriggio

un cono di gelato artigianale alla frutta.

Cena

Secondo piatto: un hamburger;
Contorno: insalata o peperoni a piacere;
Condimento per il contorno: un cucchiaino di olio extravergine di oliva;
Pane: g 40.
Oppure:
Una brioche con gelato e panna.


Suggerimenti e ricette in cucina

Sorbetto alle ciliegie

Ingredienti

  • gr. 150 di ciliegie;

  • mezzo bicchiere di spumante;

  • un albume;

Preparazione

Preparazione:
Lavate le ciliegie, togliete il nocciolo e tagliatele a pezzetti.Mettetele nel frullatore e riducetele a purea. Aggiungete lo spumante e mescolate bene con un cucchiaio di legno. Mettete il composto in freezer per due ore mescolandolo ogni tanto con un cucchiaio di legno (il composto deve gelare senza diventare completamente duro).Trascorso il tempo toglietelo dal freezer e lavoratelo con un cucchiaio (5 minuti) e con la frusta (due minuti) (deve ammorbidirsi, ma non diventare liquido). Montate l’albume a neve ed aggiungetelo al composto di ciliegie e mettete in freezer ancora 1 ora. Servite.

Mousse di fragole

Ingredienti

  • g 150 di fragole;

  • g 60 di ricotta magra;

  • dolcificante q.b.

Preparazione

Lavate le fragole, privatele del picciolo. Affettatene due o tre e lasciatele in un piattino. Frullate le restanti con un frullatore ad immersione o schiacciatele con una forchetta fino ad ottenere una purea.Lavorate la ricotta con una forchetta per renderla cremosa; unite la purea di fragole e addolcite secondo il vostro gusto. Disponete la mousse in una coppetta e guarnite con le fragole affettate.


Vedi anche su questo sito l'articolo: Tempo di gelato

 
Torna ai contenuti | Torna al menu